Cinema

“Upgrade”

Buongiorno!

Rieccoci qui per un nuovo appuntamento cinematografico 😉

Ogni Mercoledì la cinestanza del mio Bunker si aprirà per farvi conoscere un nuovo emozionante titolo. E quello di oggi è…

UPGRADE

Upgrade” diretto da Leigh Whannell, con Logan Marshall-Green e Betty Gabriel, è un film in cui si mescolano più generi. Uscito al cinema nel 2018 e distribuito da Universal Pictures, attualmente lo potete trovare su SKY.

Questo film è una figata pazzesca! Lo riguarderei più e più volte. Chi mi conosce sa che amo l’azione, e qui ce n’è davvero parecchia. Il personaggio di Grey inoltre è un tipo carismatico che dona quel tocco di ironia che non guasta mai.

Durante la visione ho tentato di scervellarmi per cercare di risolvere il mistero che infittisce la trama, ma sono stata piacevolmente sorpresa dal colpo di scena finale.

Abbiamo l’ambientazione Distopica (che sapete quanto amo), e con essa anche un messaggio importante. Noi che ci affidiamo sempre più alla tecnologia, noi che viviamo nella convinzione di poterla piegare al nostro volere. Ma se, qualcosa andasse storto? Se un giorno riuscissimo davvero a creare un IA in grado di metterci nel sacco?

Un film che vi farà schizzare l’adrenalina alle stelle, con alcune scene un po’ cruente quindi preparatevi, e con un attore che vi conquisterà!

TRAMA:

Upgrade è un film del 2018 diretto da Leigh Whannell. In un futuro distopico, la vita del genere umano è irrimediabilmente permeata dall’abuso della tecnologia che ha invaso ogni attività quotidiana. Grey Trace (Logan Marshall-Green), un meccanico della compagnia Cobalt, viene convocato insieme alla moglie Asha (Melanie Vallejo) da Eron Keen (Harrison Gilbertson), proprietario di un’azienda di tecnologia che mira a rivoluzionare il campo della medicina. mentre sono in strada, la macchina dei due coniugi viene improvvisamente attaccata da un gruppo di mercenari capeggiati da Fisk (Benedict Hardie) e Grey e Asha rimangono coinvolti in un tragico incidente. Al suo risveglio in ospedale, Grey scopre di aver riportati gravissime lesioni che lo costringeranno per sempre sulla sedia a rotelle. La situazione precipita quando i medici comunicano al paziente che Asha è deceduta. Incapace di accettare la nuova realtà e frustrato dagli scarsi successi ottenuti dalla detective Cortez (Betty Gabriel), Grey si lascia convincere da Eron a testare il nuovo sistema ‘Stem’. Grazie all’impianto, l’uomo recuperare la sua motricità ma in cambio condivide copro e cervello con Stem. Il sistema lo convince a cercare i responsabili della morte di Asha e, dato che le indagini procedono a rilento, Grey accetta iniziando a cedere sempre di più la sua volontà alle direttive di Stem. Mentre trapelano nuovi sconvolgenti indizi sull’incidente, Grey diventa sempre meno padrone di sé stesso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *