Cinema

“Inception”

Buongiorno Amici e ben ritrovati al nostro appuntamento cinema ^_^

Come sapete da pochissimo è nato il Bunker, il mio gruppo privato su Facebook, e dato che questa settimana il tema nel gruppo era IL SOGNO, ho pensato di consigliarvi un film in cui i sogni la fanno da padroni.

Si tratta di…

INCEPTION

Inception” è un film del 2010 diretto da Christopher Nolan, con il superlativo Leonardo DiCaprio, che anche questa volta ci regala un’interpretazione magistrale ed emozionante. Attualmente lo trovate solo a pagamento.

Un film ricco di azione, ma con una bella iniezione di fantastico che rende la trama ancora più avvincente. Attraverso questa storia entrerete in un mondo reale, ma al tempo stesso onirico. Quante volte abbiamo desiderato di poter plasmare i nostri sogni? E quante volte ci siamo svegliati di soprassalto con la consapevolezza che qualche istante prima, mentre vivevamo il nostro sogno, credevamo di essere svegli?

Ebbene, Inception gioca su questi concetti fino all’ultima scena del film. Ciò che crediamo reale lo è davvero? Una tematica che fa esplodere di interesse le mie sinapsi!

Nolan tocca inoltre un tema molto delicato, ovvero quello dei sensi di colpa. Quanto i sensi di colpa possono incidere sulla nostra vita? Ci confondono, ci distraggono, ci fanno soffrire. Ed è possibile che per difenderci da questi sensi di colpa, la nostra mente crei una realtà modificata in cui vivere? Attenzione, non parlo di mondi paralleli, ma semplicemente di una percezione sfalsata dei ricordi e del presente. Piccole increspature, deviazioni, che modificano ciò che è stato e che è. Credete sia possibile? Mentire così bene a noi stessi pur di riuscire ad andare avanti?

Inutile dire che vi consiglio di guardarlo. Io lo faccio almeno una volta l’anno 😉

Film da vedere assolutamente!

TRAMA:

Dom Cobb possiede una qualifica speciale: è in grado di inserirsi nei sogni altrui per prelevare i segreti nascosti nel più profondo del subconscio. Viene contattato da Saito, un potentissimo industriale di origine giapponese, il quale gli chiede di tentare l’operazione opposta. Non deve prelevare pensieri celati ma inserire un’idea che si radichi nella mente di una persona. Costui è Robert Fischer Jr. il quale, alla morte dell’anziano e dittatoriale genitore, dovrà convincersi che l’unica cosa che può fare è distruggere l’impero ereditato. Saito avrà allora campo libero. In cambio offrirà a Cobb la possibilità di rientrare negli Stati Uniti dove è ricercato per omicidio. Cobb accetta e si fa affiancare da un team di cui entra a far parte la giovane Ariane, architetto abilissimo nella costruzione di spazi virtuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *