Recensioni

“Caraval” di Stephanie Garber

Buongiorno Amici Lettori!

Ma quanti articoli vi sto regalando questa settimana? Non fateci l’abitudine eh 😉 A breve riprenderò a lavorare al mio nuovo romanzo, quindi il tempo per i consigli diminuirà, ma prometto che almeno tre articoletti a settimana cercherò di farli uscire.

Ma torniamo al CIRCO!

Oggi vi porto in un circo speciale, affascinante, ingannevole. Si tratta di “Caraval” di Stephanie Garber, edito da Rizzoli.

La storia di Caraval inizia presentandoci Tella e Sella, due sorelle molto legate fra loro che vivono, ahimè, insieme al padre violento e assetato di potere, che non si fa scrupoli nel punire le figlie facendo leva proprio sull’amore che nutrono l’una nei confronti dell’altra.

Sella sta per sposarsi, ma cosa succede se il sogno della sua infanzia arriva a bussare alla sua porta?

Determinata a offrire una vita migliore alla sorella, Sella brama con ogni fibra del suo corpo l’imminente matrimonio, anche al punto da rinunciare alle sue vecchie fantasie.

Ma Caraval non accetta un NO come risposta. Infatti, eventi e circostanze porteranno Sella sull’isola di Legend.

Caraval, un gioco ingannevole in cui molti hanno perso la testa perdendo di vista il confine tra realtà e illusione.

Una storia emozionante che mi ha tenuta incollata alle pagine per avventurarmi insieme a Rossana (a me piace chiamarla così) nel cuore di un gioco in cui si ha davvero tutto da perdere.

Un libro che parla delle paure e del potere che possono avere su di noi, se noi glielo concediamo. Ci lasciamo condizionare dalla paura di perdere ciò che amiamo, rinunciando senza saperlo ad assaporare la vera luce della vita.

Ho amato molto questo romanzo e i suoi personaggi, soprattutto Julian, e non vedo davvero l’ora di leggere il seguito Legend!

Sebbene inizialmente abbia desiderato più volte prendere a sberle la protagonista per la sua testardaggine e diffidenza, alla fine mi sono ritrovata ad ammirarla per la sua integrità e crescita personale.

Leggetelo, non ve ne pentirete.

Libri che compongono la serie:

TRAMA:

Il mondo, per Rossella Dragna, ha sempre avuto i confini della minuscola isola dove vive insieme alla sorella Tella e al potente, crudele padre. Se ha sopportato questi anni di forzato esilio è stato grazie al sogno di partecipare a Caraval, uno spettacolo itinerante misterioso quanto leggendario in cui il pubblico partecipa attivamente; purtroppo, l’imminente, combinato matrimonio a cui il padre la sta costringendo significa la rinuncia anche a quella possibilità di fuga. E invece Rossella riceve il tanto desiderato invito, e con l’aiuto di un misterioso marinaio, insieme a Tella fugge dall’isola e dal suo destino… Appena arrivate a Caraval, però, Tella viene rapita da Legend, il direttore dello spettacolo che nessuno ha mai incontrato: Rossella scopre in fretta che l’edizione di Caraval che sta per iniziare ruota intorno alla sorella, e che ritrovarla è lo scopo ultimo del gioco, non solo suo, ma di tutti i fortunati partecipanti. Ciò che accade in Caraval sono solo trucchi ed illusioni, questo ha sempre sentito dire Rossella. Eppure, sogno e veglia iniziano a confondersi e negare la magia diventa impossibile. Ma che sia realtà o finzione poco conta: Rossella ha cinque notti per ritrovare Tella, e intanto deve evitare di innescare un pericoloso effetto domino che la porterebbe a perdere Tella per sempre…

Stephanie Garber è cresciuta in California, dove spesso la paragonavano alla Joe March di Piccole Donne e ad altri personaggi di finzione armati di sfrenata immaginazione e una punta di cocciutaggine. Quando non scrive, Stephanie insegna scrittura creativa sognando la sua prossima avventura e aspetta che Legend le mandi un invito personale. Caraval è stato il suo romanzo d’esordio, di cui Legend è il seguito, per lungo tempo in vetta alle classifiche americane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *