Cinema Recensioni

“TWILIGHT”

Buongiorno!

Come state?

Allora… Lunedì è partito il nuovo gruppo e ACCIDENTI! Un centinaio di commenti in un’ora al post con la mia prima proposta? Ma io vi lovvo! Questa è l’interazione che piace a me, quella in cui ci si confronta, ci si consiglia! Bravissimi tutti!

Vediamo cosa direte sulla proposta di oggi, perché è risaputo che Twilight o lo ami o lo odi. Ci sono persone che lo hanno amato, ma anche che lo hanno odiato.

Essendo Mercoledì, quindi CineBunker, presenteremo il film, ma trattandosi di una saga che ha spopolato, bisogna citare per forza i libri di Stephenie Meyer (che fra le altre cose compare in tutti i film della saga, lo sapevate?) pubblicati da Fazi Editore.

Attualmente disponibile su Netflix

Il primo film della serie vanta la regia di Catherine Hardwicke. Un film con un cast notevole fra cui Kristen StewartRobert Pattinson, e Taylor Lautner. Genere Fantastico, è uscito al cinema nel 2008, distribuito da Eagle Pictures.

Oggi parleremo a grandi linee dei film e della saga di libri, ma credo sia doveroso specificare che i film sono stati realizzati da registi diversi, dettaglio che si nota proprio dall’impronta diversa che ha ogni pellicola.

  • Twilight – regista Catherine Hardwicke
  • New Moon – regista Chris Weitz
  • Eclipse – regista David Slade
  • Breaking Dawn (parte 1) – regista Bill Condon
  • Breaking Dawn (parte 2) – regista Bill Condon

Devo dire che li ho apprezzati tutti, ma che ho trovato la regia di Bill Condon davvero interessante. Anche se non ho molto apprezzato l’imprecisione con cui veniva artefatto il volto di Renesmee.

Ma passiamo ai libri, che per me hanno avuto davvero un’importanza fondamentale. Infatti è dopo Twilight che ho iniziato a scrivere (anzi, dopo Eclipse, ma questa è una storia lunga). Lo so, lo so, moltissimi autori si sono lanciati nel mondo letterario dopo aver letto questa saga. Alcuni sui vampiri, seguendo l’onda, altri sul Paranormal Romence senza canini, come ho fatto io. Ma ciò che va assolutamente detto, è che questa serie è stata talmente emozionante da spingere un sacco di autori a lanciarsi. E questo direi che è una gran cosa.

Cosa dire sul mondo creato da Stephenie Meyer?

Non so voi, ma io da piccola ho sempre sognato di innamorarmi di un vampiro, di trasformarmi e scappare con lui. Lo so, non sono mai stata una bambina comune, ma cosa ci volete fare? 😉

E forse è stato proprio questo a farmi innamorare di Edward. In fondo il cattivo ha sempre il suo fascino, soprattutto se fa il cattivo a fin di bene.

Non mi dilungherò oltre, non credo ci sia bisogno di dire molto. Un amore quasi impossibile, il secondo spasimante che complica le cose (anche perché è rivale del primo per altri motivi) nemici esterni che rendono tutto più emozionante e una trama davvero ben congegnata che alla fine chiuderà un cerchio perfetto.

TRAMA:

Bella si è appena trasferita a Forks, la città più piovosa d’America. È il primo giorno nella nuova scuola e, quando incontra Edward Cullen, la sua vita prende una piega inaspettata e pericolosa. Con la pelle diafana, i capelli di bronzo, i denti luccicanti, gli occhi color oro, Edward è algido e impenetrabile, talmente bello da sembrare irreale. Tra i due nasce un’amicizia dapprima sospettosa, poi più intima, che presto si trasforma in un’attrazione travolgente. Finora Edward è riuscito a tenere nascosto il suo segreto, ma Bella è intenzionata a scoprirlo. Quello che ancora non sa è che più gli si avvicina maggiori sono i rischi per lei e per chi le sta accanto… Mentre nella vicina riserva indiana riprendono a circolare inquietanti leggende, un dubbio si fa strada nella mente di Bella. Il sogno romantico che sta vivendo potrebbe essere in realtà l’incubo che popola le sue notti.

La serie è composta da:

Udite! udite!

Il 24 Settembre 2020 uscirà l’attesissimo romanzo scritto dal POV di Edward, “Midnight Sun”. Io lo comprerò sicuramente, e voi?

Stephenie Meyer, figlia della borghesia americana degli stati dell’Ovest, si considera una nativa dell’Arizona. Da adolescente frequenta il liceo a Scottsdale (Arizona, appunto), un luogo, afferma lei, in cui le ragazzine si fanno la plastica al naso e nel parcheggio della scuola si trovano per lo più delle Porsche. Si laurea in inglese e ci tiene a sottolineare che il suo interesse si è sempre concentrato sulla letteratura più che sulla scrittura creativa, soprattutto perché ha sempre ritenuto leggere libri un “non lavoro”! Oggi si ricorda di tutte le frasi ironiche che si dicevano a chi si laureava in Inglese, cui si prediceva un futuro nell’industria alimentare dei fast food e, da autrice di bestseller quale oggi è, rinvia una risata beffarda. Stephenie Meyer è sposata da oltre dieci anni e ha tre figli maschi: Gabe, Seth e Eli. Nella formazione letteraria di Stephenie gli autori che hanno avuto su di lei maggiore influenza sono stati, tra gli altri: Orson Scott Card, Jane Austen, William Shakespeare, Maeve Binchy, Charlotte Bronte, Daphne DuMaurier, L.M. Montgomery, Louisa May Alcott, Eva Ibbotson, William Goldman, Douglas Adams, Janet Evanovich. Ma oltre agli scrittori, un’altra fondamentale fonte d’ispirazione è la musica, “non posso scrivere senza” dice Stephenie, e la musa preferita è il gruppo dei Muse. Oltre a loro, altre band molto amate sono i Linkin Park, My Chemical Romance, Coldplay, The All American Rejects, Travis, The Strokes, Brand New, U2, Kasabian, Jimmy Eat World e i Weezer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *