Buongiorno Amici, a distanza di mesi dalla nascita di questa sezione, sono tornata per un’aggiunta molto importante. Sebbene vi abbia già raccontato in lungo e in largo quella che è stata la mia esperienza, direi che è giunto il momento di scrivere una sorta di conclusione.

Nel 2020 il mio calendario era fitto di impegni. Ero stata invitata a molti eventi e c’erano in programma diversi progetti.

Ovviamente, anche per me è saltato tutto.

Lo ammetto, all’inizio ero molto dispiaciuta, ma oggi posso dire che è stato un bene.

Sì perché ho avuto modo di fermarmi a riflettere, per capire cosa è davvero importante per me.

Nei capitoli precedenti abbiamo parlato di Case Editrici e di Self-Publishing, dei pro e dei contro che caratterizzano entrambe le strade. Bene, dopo aver percorso prima una e poi l’altra via, ho capito finalmente qual è la migliore per me.

Quando ho iniziato a pubblicare nel 2012, non è stato facile farsi accettare. E la diffidenza con cui i Lettori si approcciavano alle mie opere, o la poca considerazione come autrice in generale, e la stupida convinzione che “se il tuo libro non è sugli scaffali di una libreria, allora non sei un vero scrittore” hanno alimentato il mio desiderio di essere accolta da una Casa Editrice.

Questo mi ha spinto a bussare a qualche porta, e alla fine alcune di queste si sono aperte, dandomi la possibilità di crescere ulteriormente.

Oggi però, ho capito che non devo dimostrare niente a nessuno, e che la cosa più importante per me è restare fedele alla mia natura libera.

Per questo, ho deciso di tornare definitivamente al Self-Publishing.

L’auto-pubblicazione non è per tutti. Ci sono moltissime cose di cui occuparsi e bisogna farlo al meglio delle proprie possibilità, ma io AMO impazzire dietro tutti questi aspetti e ho deciso che non m’importa dove riuscirò ad arrivare.

Desidero vivere la mia passione a modo mio, senza vincoli, perché alla fine che conta non è la meta, ma il viaggio.

Quindi cari Amici, non lasciatevi influenzare dagli altri o dalle mode del momento, scegliete il percorso che vi si addice di più e godetevelo, nel bene e nel male.

A Marzo uscirà il mio nuovo libro a cui ho lavorato duramente per moltissimi mesi. Ho curato personalmente ogni aspetto e sono fiera del risultato. Come sempre, so di poter migliorare ancora e lo farò, ma sono felice di aver compreso quale strada percorrere.

Questo sarà per me un nuovo inizio. Più consapevole e sicuramente vissuto con ancor più passione.

Direi che questa volta è davvero tutto.

Un abbraccio Amici miei e buone letture e scritture a tutti voi!