Benvenuta nell’introduzione del progetto CREDI IN TE!, sei pronta a partire?

Fossi in te, io mi darei già una pacchetta sulla spalla, perché la tua presenza qui è la prova che sei entrata in contatto con quella parte di te che sogna e ti lancia continuamente richieste d’aiuto, per dirti ciò di cui ha(i) bisogno. Per ora sono solo bisbigli, ma presto quella voce diventerà più forte.

Magari adesso non sei pienamente cosciente e pensi di essere finita a leggere queste parole per curiosità, ma poco a poco, nel corso di questo viaggio, potresti ricrederti e scoprire di voler diventare una scrittrice (o uno scrittore. Mi raccomando uomini, non restateci male se mi rivolgo al femminile. Noi donne per secoli abbiamo “subito” il plurale maschile per ogni cosa, lasciatemi prendere questa piccola rivincita 😉 ).

Il primo grande ostacolo per iniziare a scrivere non è COSA scrivere, ma siamo noi.

Quando i Lettori mi chiedono una dedica, una delle frasi che scrivo più spesso è:

Non smettere mai di credere nei tuoi sogni, perché loro non smetteranno mai di credere in te!

Ed è così!

I tuoi sogni sono dentro te (non fra le stelle). E che tu lo voglia o meno, se li saprai nutrire sbocceranno (e tu con loro), se li ignorerai, si nutriranno di te fino a estinguere la tua linfa vitale.

Quindi per prima cosa, fai pace con te stessa!

Datti una possibilità!

In fondo… non stai uccidendo nessuno, anzi. Semmai stai imparando a vivere, per davvero!

Un altro ostacolo fra te e la pagina bianca che ti aspetta, potrebbe essere rappresento dalle persone che ti stanno vicino: genitori, compagno, amici, colleghi.

Be’, inutile dire che quando sarai vecchia e in punto di morte, sarai tu e non loro a rimpiangere le cose non fatte. Giusto?

Quindi…

Un po’ di coraggio, fanculo gli altri e per una volta pensa a quello che vuoi tu, a ciò che senti giusto per te.

Ascolta il tuo cuore e alla fine vedrai che chi ti ama capirà che questo tuo sogno è davvero importante.

Io ho agito alla luce del sole, scontrandomi spesso con mio marito (che inizialmente non coglieva la portata del mio sogno), ma non ho mollato e ho tirato dritto come un treno. Tuttavia esiste anche l’opzione dello pseudonimo, che ti permetterà di agire nell’ombra finché non ti sentirai pronta a metterci la faccia. Però ti avviso, questa scelta potrebbe essere un problema nella fase promozionale di cui ti parlerò più avanti.

Bene. Questi sono i primi passi da fare. In attesa della prossima tappa di questo viaggio, usa il tempo per riflettere su questi aspetti. Cerca dentro di te la forza per andare incontro ai tuoi sogni. Credimi, è più facile di quel che sembra. La parte difficile… arriverà dopo.

Questa pagina resterà a tua disposizione e potrai rileggerla ogni volta che ne sentirai il bisogno.

Raggiungimi su Instagram per sapere quando pubblicherò una nuova tappa, e se pensi che queste parole possano far bene ad altre persone, invitale a visitare l’area riservata del mio sito.

Un grandissimo abbraccio!

P.S.

Se questa premessa ti è parsa inutile, allora forse hai già la convinzione e la determinazione che servono per procedere con le tappe successive 😉

Tappe successive: